CALCIO: TEDESCO, NIENTE ALIBI RIMBOCCHIAMOCI LE MANICHE

"DOBBIAMO FINIRE IL CAMPIONATO IN MANIERA DIGNITOSA" Palermo, 20 mar. (Adnkronos) - ''Ci dispiace molto quando il presidente parla di dimissioni. E' normale che sia amareggiato, ha fatto sacrifici e si aspettava di vivere un'annata diversa. Adesso e' inutile cercare alibi, dobbiamo rimboccarci le maniche e finire il campionato in maniera dignitosa, per la citta' e la nostra bella tifoseria". La sconfitta con il Parma ha evidenziato il momento 'no' del Palermo, tanto da spingere il presidente Maurizio Zamparini a parlare di dimissioni, mentre sono tornare a circolare le voci sul possibile esonero del tecnico Francesco Guidolin. Il centrocampista rosanero Giovanni Tedesco crede pero' che questo sia il momento di fare gruppo e cercare di chiudere nel migliore dei modi la stagione. "Al termine della stagione, poi, si tireranno le somme: non so se a giugno ci sara' una rivoluzione, e' una questione importante e delicata che dovra' valutare la societa' -dice Tedesco-. Questo, comunque, e' un gruppo che nei momenti importanti ha tirato fuori gli attributi e puo' dare ancora tanto. Certo, siamo consapevoli che ieri non abbiamo fatto una bella figura e mi dispiace che sia stato tirato in ballo anche l'allenatore: lui e' la certezza piu' importante di questa squadra e la persona che ha meno colpe".

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

Il Barocco e il Serpotta.