Ztl al rallentatore, un mese per i pass


Si parte a telecamere spente. O meglio accese ma solo in via sperimentale. Dalle 8 di lunedì mattina entreranno in vigore le due zone a traffico limitato. Ma è un debutto nel caos: pochi pass finora emessi, un´area di sette chilometri affidata al solo controllo dei vigili e un´azienda del trasporto pubblico al collasso, che aspetta fondi dal Comune che non arrivano mai.

Le limitazioni, fino al 9 giugno, riguarderanno solo le auto che non possono ottenere il permesso. Ztl A, quindi, vietata alle macchine che non siano almeno euro 3 e Ztl B a quelle euro 0. Per tutti gli altri, residenti compresi, ci sarà ancora un mese per ottenere il tagliando. Una decisione presa da Palazzo delle Aquile dopo settimane di code dei cittadini agli sportelli. Le postazioni della Td Group, che da 34 sono cresciute passando a 42, in due mesi hanno emesso poco più di 100 mila pass, con una media di 1600 tagliandi al giorno. Troppo pochi. Le previsioni erano di 400 mila permessi, anche se adesso il Comune se ne aspetta al massimo 250 mila.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

Il Barocco e il Serpotta.