BORGO VECCHIO, APPALTATI I LAVORI PER IL NUOVO LOOK DELLA PIAZZA


Palermo, 24 Settembre 2008

Superfici pedonali, arredi, posti auto e una razionalizzazione dei punti vendita che attualmente operano su sede stradale. L'Amministrazione comunale ha appaltato i lavori per riqualificare piazza Alfano, centro vitale nel rione Borgo Vecchio, e le aree circostanti che ricadono nelle vie Principe di Scordia, Scinà, Ximenes, Borgo Nuovo e Campanella, per oltre 5 mila metri quadrati complessivi. L'opera, progettata dal settore Urbanistica, è finanziata con circa 1 milione e mezzo di euro, fondi statali assegnati al Comune nell'ambito dell'accordo quadro stipulato nel maggio 2002 per il Prusst (Programma di riqualificazione urbana e sviluppo sostenibile del territorio).
A eseguire i lavori per conto del Comune sarà la ditta I.Co.Ler. di Lercara Friddi (Palermo), che ha vinto la gara per un importo di circa 1 milione e 52 mila euro, al netto del ribasso d'asta (7,3152 per cento) e delle somme per spese e oneri accessori.
Adesso gli uffici comunali provvederanno ad acquisire dall'impresa e dagli enti competenti i documenti prescritti dalla legge per la stipula del contratto d'appalto. Poi potranno partire i lavori,
che la ditta dovrà portare a termine in un tempo massimo di 510 giorni.
Elemento portante del progetto sarà il restyling del largo Alfano, che sarà in parte pedonalizzato con una nuova pavimentazione in basolato. Verrà mantenuta una corsia stradale per l'attraversamento lungo l'asse Scordia - Ximenes, con l'arredo degli spazi pedonali limitrofi anche in corrispondenza della scuola, dell'incrocio con corso Scinà e dell'area di forma triangolare che si trova in via Ximenes. Saranno creati posti auto al servizio del mercato.
Verranno rifatti, inoltre, marciapiedi, orlature e carreggiate stradali nei pressi di piazza Alfano, e in tutte le aree interessate dal progetto si provvederà alla sostituzione delle caditoie per il deflusso delle acque piovane, al potenziamento dell'illuminazione pubblica e alla realizzazione di nuovi arredi tra cui palme, panchine e cestini porta-rifiuti.

Fonte: Comune di Palermo

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

Il Barocco e il Serpotta.