PALERMO: MUSICA SUFI E FLAUTO NEY STESERA AL CONSERVATORIO E DOMANI A S.FRANCESCO.


Palermo, 25 Ottobre 2008.

Nell'ambito delle attività e degli spettacoli dello stage internazionale di flauto ney, promosso dall'Officina di studi medievali, con il sostegno della Fondazione Banco di Sicilia e la collaborazione del Comune, della Fondazione Ignazio Buttitta, dell'Università degli Studi di Palermo e del Conservatorio V. Bellini, stasera, alle 20.30, nell'Aula Scarlatti del Conservatorio Vincenzo Bellini (via Squarcialupo 45) è in programma un concerto per flauto ney e canto con gli allievi del corso, diretto dal maestro Stephane Gallet. Domani, 26 ottobre, alle 20.30, nella suggestiva cornice della Basilica di San Francesco d'Assisi (nell'omonima piazza) è in programma un concerto dei maestri Stéphane Gallet (flauto ney, voce, viella yail tanbûr), Giovanni De Zorzi (flauto ney, voce) e Francesco Clera (percussioni tradizionali). L'ingresso a tutti gli spettacoli è libero.  Il ney, strumento musicale dal passato millenario, viene utilizzato dalla confraternita islamica dei "dervisci mevlevi". Dal IX d.C. è uno tra i rari strumenti musicali impiegati nella cerimonia sufi detta samâ.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Naro (AG) fra miti e leggende.