Salute: malanni di stagione, soluzioni "a portata di mano"


28 Ottobre 2008.

Raffreddori in agguato? Preveniamoli con le giuste contromisure!

Con l'autunno cominciano a diffondersi i primi malanni di stagione e i nostri bambini sono i soggetti più colpiti.

Il passaggio è molto semplice e veloce: una persona con raffreddore si tocca involontariamente il viso, i virus passano immediatamente dalla mucosa nasale alle mani, le mani toccano un oggetto qualsiasi, nell'arco di 3 ore quest'ultimo viene toccato anche da una persona sana che a sua volta si passa una mano su naso e il gioco è fatto! A questo punto i virus sono stati catturati dalla mucosa nasale e iniziano a moltiplicarsi e a diffondersi verso la rinofaringe, provocando i sintomi del raffreddore. 

Come fare per prevenire questo passaggio? Eliminare il contatto è impossibile, le mani sono il maggior strumento di contatto con il mondo, specialmente per i bambini. 

Raccomandare di lavarsi con frequenza le mani non basta purtroppo, perché subito dopo il lavaggio sarebbero nuovamente esposte: il segreto sta nel trovare una protezione adatta e duratura in grado di creare una vera e propria barriera alle aggressioni dei virus.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.