L’Unesco promuove la Sicilia.



26-11-08. Non esiste un problema Eolie, né un problema di rigassificatore deturpante per la Valle dei Templi, va tutto bene per i Pupi siciliani, per il barocco di Noto e nessun sito siciliano inserito nella lista del Patrimonio dell’Umanità (sono nove in tutto) suscita la preoccupazione di Koichiro Matsuura, direttore generale dell’Unesco. Per ben quattro volte l’Unesco ha posto l’attenzione sulle Eolie, l’ultima in luglio di quest’anno e ora siamo in attesa di un rapporto conclusivo che il governo italiano deve inviare all’Unesco entro febbraio 2009. Un rapporto particolareggiato sulla situazione attuale delle Eolie in cui siano chiari i provvedimenti e le misure adottate per contrastare le attività industriali che possono provocare danni al sistema naturalistico. Per saperne di più....

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.