PALERMO: AL VIA I LAVORI INTERVENTI PER RIACCENDERE DIVERSI PUNTI LUCE SPENTI IN CITTA'.

Palermo, 25 Novembre 2008.

Sono iniziati ieri mattina due interventi per ripristinare i punti luce in via Val di Mazara-Valdemone e in via Cappuccini, grazie al nuovo programma di lavori di manutenzione straordinaria che l'assessorato comunale alle Manutenzioni, guidato da Pippo Enea, ha commissionato all'Amg. I lavori in via Val di Mazara-Valdemone avranno una durata prevista di cinque giorni: verrà sostituito un tratto di cavo ormai vecchio che consentirà di riaccendere 44 punti luce nelle strade limitrofe a via Val di Mazara (Val di Mazara, Ausonia, Valderice, Lo Bianco, Trinacria, Valdemone, Val Platani, Resuttana, Sacra Famiglia, piazza della Parrocchia, Orlandino, Viperano, Cortile Trapani I, Villa Sofia) più altri 4 punti luce in via Valdemone. In via Cappuccini (durata prevista 7 giorni) verrà realizzato l'impianto di terra in modo da riaccendere 13 punti luce dal civico 99 di via Cappuccini sino a piazza Indipendenza e in piazza Indipendenza, lato via Cappuccini. Il nuovo programma di lavori si aggiunge a quello avviato lo scorso 6 novembre: i due interventi verranno portati avanti contemporaneamente, con l'utilizzo di almeno tre squadre di operai (due squadre edili ed una con mezzo dotato di cestello). In tutto, sono 15 gli interventi inseriti nel nuovo programma, necessari per mettere in sicurezza e riattivare impianti di illuminazione sia in centro che in periferia, che consentiranno di riaccendere 118 punti luce ma anche di effettuare importanti lavori di razionalizzazione di smistamento di cavi elettrici. Ecco le zone interessate: via Brigata Aosta, via Pietro Nenni (intervento diviso in due tranche), corso Tukory, via della Martora, polo tecnico di via De Gasperi, via dell'Antilope, cortile Fiorelli, via Mosca, viale Margherita di Savoia, via Monti Iblei, via Val di Mazara-Valdemone, via Sampolo, via Marco Fanno, via Cappuccini. Questi nuovi lavori si sommano agli altri interventi di manutenzione straordinaria già avviati su 551 punti luce in una quarantina di strade che si trovano pure in varie zone della città. Oggi, invece, sono iniziati i lavori in via Sampolo, che avranno una durata prevista di 3 giorni e consentiranno di riaccendere 5 punti luce. Il nuovo ciclo di manutenzioni urgenti fa seguito al ripristino di circa 1.300 punti luce già eseguito in più di cento strade nell'ambito di uno specifico programma avviato a dicembre dell'anno scorso. Tutti i circuiti sui quali adesso si dovrà intervenire sono stati spenti per motivi di sicurezza: la maggior parte degli impianti interessati presenta un livello di isolamento al di sotto della norma e negli altri si è riscontrata la necessità di sostituire i cavi d'alimentazione perché obsoleti o danneggiati dai ratti. Il cronoprogramma dei lavori è stato aggiornato, elaborando uno schema unico in cui sono stati inseriti gli interventi dei due programma di manutenzione straordinaria. Agli interventi avviati ieri mattina se ne aggiungono molti altri: Oltre ai lavori iniziati ieri e oggi, a breve partiranno anche i lavori nel tratto di via Sampolo da via La Marmora a via Filippo Cordova (II programma di manutenzione), dove verrà realizzato l'impianto di terra per rimettere in funzione 6 punti luce. Entro la fine di questa settimana inizieranno i lavori in via Giovanni Zappalà civ. 21 e 23 (I programma manutenzione): sono 52 i punti luce da riattivare nelle vie delle Alpi (tratto Lazio-Aquileia), Aquileia,Giovanni Zappalà, Largo Giovanni Zappalà, Mongerbino. Va sostituito un tratto di cavo ormai vecchio, privo delle normali condizioni di isolamento (3 giorni lavorativi). A seguire, nella prima settimana di dicembre le squadre passeranno ad eseguire i lavori in via Malaspina civ. 100 (I programma manutenzione): 45 punti luce da riaccendere nelle via Pizzetti, Bernabei, Malaspina, Casella, Sirtori, Aurispa, Piazza Tosti, Bevignani, Abba e Turr. E' spento un solo circuito: i punti luce funzionano in maniera alternata. Va sostituito un tratto di cavo privo di isolamento. (3 giorni lavorativi). A seguire inizieranno i lavori in via Monti Iblei (II programma manutenzione) dove, con la sostituzione di un tratto di cavo ormai privo delle condizioni di isolamento, verranno riaccesi 6 punti luce (3 giorni lavorativi) e in Corso Calatafimi civ. 1007 e 1015 (I programma manutenzione): qui verranno ripristinati due punti luce con la realizzazione della messa a terra (3 giorni lavorativi). Nella seconda settimana di dicembre, partiranno i lavori in via Mosca (II programma manutenzione) dove verranno riaccesi due punti luce con la realizzazione dell'impianto di terra (durata prevista 3 giorni) e si avvierà l'intervento in via Magliocco (I programma manutenzione, durata prevista 13 giorni). Qui dovranno essere derattizzati, bonificati e disinfestati 13 pozzetti per la presenza di topi, sostituiti e razionalizzati i cavi danneggiati in modo da riaccendere 87 punti luce. Nella terza settimana di dicembre verranno eseguiti i lavori in cortile Castellana (I programma manutenzione): 11 punti luce da riaccendere, nei quali verrà realizzato l'impianto di terra (3 giorni lavorativi). Sempre in questa settimana inizieranno i lavori in via Pietro Nenni (II programma manutenzione): devono essere sostituiti due tratti di cavo ormai privi di condizioni di isolamento, in modo da riaccendere complessivamente 18 punti luce. Si inizierà a lavorare nel tratto di strada dal civico 114 (durata prevista 3 giorni) e si proseguirà con un altro tratto dal civico 10 (altri 3 giorni lavorativi). Nell'ultima settima di dicembre si avvieranno i lavori in via della Martora (II programma manutenzione). La durata prevista dell'intervento è di 5 giorni. Verrà sostituito un tratto di cavo ormai vecchio in modo da poter riaccendere 16 punti luce nelle seguenti strade: via della Martora (tratto Ermellino-Castoro, via dell'Antilope angolo Visone, via del castoro (tratto Martora-Antilope), via Panepinto (tratto castoro-Guido Rossa), via Guido Rossa (tratto Panepinto-Guido Rossa). La prima settimana di gennaio, subito dopo le feste, partiranno i lavori in corso Tukory (II programma manutenzione). La durata prevista è di 7 giorni, i punti luce da riaccendere sono tre e sono stati spenti il 6 giugno scorso per ragioni di sicurezza a tutela della pubblica incolumità: durante i controlli di routine, eseguiti costantemente dai tecnici di Amg sugli impianti di illuminazione pubblica, all'altezza del civico 112, è stato trovato un tratto di cavo privo di isolamento ma c'è anche un trasformatore da sostituire. Nella seconda settimana di gennaio inizieranno i lavori in via Marco Fanno (II programma manutenzione), allo Zen. Verranno riaccesi 2 punti luce (durata prevista 3 giorni).Nella terza settimana di gennaio si darà il via ai lavori in viale Margherita di Savoia (II programma manutenzione) per riaccendere 4 punti luce con la sostituzione di un tratto di cavo privo di isolamento (3 giorni lavorativi) e in via dell'Antilope (II programma manutenzione) dove verranno razionalizzati le linee elettriche esistenti (2 giorni lavorativi): nella strada non ci sono punti luce spenti. Nell'ultima settimana di gennaio verranno effettuati i lavori che riguardano il polo tecnico di via De Gasperi, con lo smistamento e la razionalizzazione delle linee elettriche esistenti. La durata prevista è di 5 giorni. Sempre in questa settimana verrà effettuato un intervento di razionalizzazione di linee elettriche esistenti in cortile Fiorelli dove non ci sono punti luce spenti. All'inizio di febbraio partiranno, infine, i lavori in via Brigata Aosta che avranno una durata prevista di 9 giorni. Verranno effettuati lavori, con derattizzazioni e bonifica, per eliminare la presenza di topi che comunque non hanno compromesso il funzionamento dell'impianto: i punti luce, infatti, sono accesi. Le strade interessate sono oltre a via Brigata Aosta, Largo Villaura, via terrazzano, via Vigo, via Lo Cascio, piazza Giachery, via Capuana, via Costanzo.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.