Zamparini chiede scusa per i toni accesi della conferenza stampa di ieri.

11 Novembre 2008.

Dopo i toni accesi della conferenza stampa in cui Maurizio Zamparini ha sparato a zero contro arbitri e giornalisti, il presidente del Palermo fa una parziale marcia indietro cercando di spiegare il senso delle sue parole all'interno di una trasmissione televisiva su Antenna 3.

"Lunedì scorso, Moggi mi ha detto 'Devi fare un intervento, perché dopo quello che ha detto Cairo ti faranno un mazzo cosi - ha detto il massimo dirigente dei rosanero -. Io ho detto: 'Mi fido del settore arbitrale, vuoi che mi mandino un arbitro a far compensazione?'. Però, dopo quello che ho visto, cosa devo pensare?".

Il presidente del Palermo è poi ritornato sugli episodi della gara con il Torino: "Ho l'impressione che il Palermo sia inviso ai giornalisti e al settore arbitrale. Abbiamo avuto delle espulsioni per falli risibili. Il giallo a Balzaretti è intimidazione. Voglio chiedere scusa per essere andato sopra le righe in conferenza. Chiedo scusa per aver detto 'maiali'. Non voglio che mi arrivino degli arbitraggi del genere dopo la sfuriata di Cairo e non voglio che dopo la mia sfuriata arrivino dei favoritismi per noi nella prossima. Non è Moggiopoli, sono convinto che il sistema è sempre quello. Io speravo in Collina e ci spero ancora...".

Fonte: http://www.sportal.it/news/news733202.html

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.