CALCIO/PALERMO: MICCOLI, AL 2009 CHIEDO SALUTE E GOL

29-12-08

(ASCA) - Palermo, 29 dic - ''Purtroppo dal 24 dicembre sono a casa con la febbre e spero che guarisca in fretta. Naturalmente mi sarebbe piaciuto stare bene ed essere a Roma con i miei compagni di squadra per questo mini ritiro''.Cosi' Fabrizio Miccoli, attaccante del Palermo, dal sito dei rosanero inzia un'intervista per tracciare il bilancio del 2008 e fissare gli obiettivi per il 2009. ''Nella vita si puo' sempre fare meglio. Quello che mi auguro - sottolinea - per il 2009 e' non dover piu' fare i conti con gli infortuni, chiedo solo un po' di salute in piu'''. Ed il Palermo? ''La squadra ha disputato un buon girone di andata ancora ci sono da giocare due gare e speriamo di conquistare piu' punti possibili. Il nostro inizio non e' stato facilissimo. Dopo la preparazione estiva abbiamo cambiato allenatore passando da un metodo di gioco ad un altro e in piu', rispetto agli altri club, partivamo con l'handicap di essere una squadra composta da tanti nuovi giocatori, ecco la spiegazione per alcune difficolta' incontrate strada facendo. Tuttavia - evidenzia Miccoli - credo che noi ci siamo comportati bene, dando sempre il massimo. Qualche rammarico pero' c'e': siamo passati dal disputare grandi prestazioni come contro Roma, Juventus, Inter e Milan ad altre meno esaltanti come contro il Torino o il Cagliari, oppure andando a conquistare 'punticini' in casa del Lecce e del Bologna, ecco perche' adesso spero di chiudere il girone di andata con due belle prestazioni''. Miccoli, scavando ancora nel girone di andata, ricorda alcune partite in cui il Palermo ha raccolto poco nonostante il gioco e afferma: ''Bologna e Cagliari sono le due gare che ancora non riesco a digerire: un vero e proprio tiro al bersaglio verso la porta dei nostri avversari che ha portato in dote al Palermo un solo punto, penso anche alla gara contro la Fiorentina viziata dal loro primo gol irregolare. La piu' bella? Sono sicuro, quella contro il Milan un vero spettacolo per noi e per la gente del Barbera''. Parlando del futuro, l'attaccante assicura: ''Sono sicuro che il Palermo fara' bene anche nel girone di ritorno, magari aggiungendo l'equilibrio che oggi gli manca tra le gare esterne e quelle interne, sarebbe davvero importante.Per quanto mi riguarda, come detto, al 2009 chiedo meno problemi fisici e di poter fare ancora tanti gol quanto mi basteranno per superare il mio record di 12 realizzazioni, sarebbe davvero il massimo''.

dod/cam/ss

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.