PALERMO/CALCIO:CASSANI E SIMPLICIO TRE PUNTI MERITATI.


Palermo, 14 Dicembre 2008.

Torniamo alla vittoria dopo l'ingiustizia di Cagliari. Al Barbera il Palermo ha battuto 2-0 il Siena, grazie ai gol, uno per tempo, di Cassani e Simplicio. I rosa hanno sempre fatto la partita e raramente Amelia ha dovuto sporcare i guantoni. Poi solo Palermo con trame di gioco davvero gradevoli. Palermo sostenuto da grandissimi come Simplicio, Bresciano e Liverani. Ma, nota di merito per Succi che ha davvero giocato bene, sacrificandosi per i compagni, sempre primo all'uno contro uno, insomma, essenziale pedina di questa vittoria. Formazione annunciata quella di Davide Ballardini con Succi che prende il posto dello squalificato Miccoli. Presenza in panchina per Giovanni Tedesco. Conferme anche il quella toscana, con il palermitano Calaiò che parte anche lui dalla panchina. Subito il Palermo in avanti con Simplicio che va centralmente verso la porta di Curci con Rossentini che lo mette giù dai venticinque metri. Batte Bovo la punizione e la palla si spegne vicinissima alla porta dell'estremo bianconero. I primi minuti della gara indicano chiaramente la supremazia territoriale dei rosanero che non sfruttano all'8' una buona iniziativa in tandem Simplicio-Cavani. Al 12' spettacolare azione dei rosanero con Liverani che alza bene per Balzaretti che tira di prima intenzione dalla sinistra verso Curci con la sfera che attraversa tutto lo specchio della porta senza fortuna. Al minuto 16 strepitoso Amelia che per due volte nega a Ghezzal la gioia del gol. ue minuti più tardi interessante punizione di Liverani con doppio tocco di testa n area del Siena di Simplicio e Succi ma il pallone termina altro sopra la traversa della porta difesa da Curci. Ancora Palermo al 20' co Cassani che corre lungo l'asse di destra, preciso cross con girata di testa di Simplicio con Curci che para sicuro. Rosa che spingono in avanti alla ricerca del vantaggio: ancora Balzaretti che mette palla al centro e conclusione di testa di Succi che costringe l'estremo bianconero alla difficile parata a terra. Azione sospetta al 24' in area senese con un netto fallo di mano di Galloppa in recupero su Simplicio non sanzionato da Romeo. Al 27' Giampaolo deve sostituire Rossentini per infortunio ed al suo posto entra Moti. Al 30', il Palermo finalmente passa in vantaggio. Simplicio imposta ed apre sulla destra per Cassani che nel tentativo di mettere al centro, uccella Curci con una traiettoria imprevedibile ed imparabile. Ancora Palermo che sembra non dare fiato al Siena. Nocerino palla al piede avanza e dai venti metri lascia partire un siluro che Curci addomestica con i pugni. La replica della formazione toscana è sui piedi di Maccarone che in area si gira bene con Cassani che mette in angolo. Ancora spettacolo Palermo che al 36' con cinque tocchi è riuscito a penetrare in area e ad impegnare Curci con un bel tiro di prima di Cavani. La musica non cambia per la nostra squadra. Bresciano dalla destra, cucchiaio per Simplicio che di testa chiama alla parata Curci, estremo bianconero che alcuni secondi dopo deve ripetersi su tiro dello stesso Bresciano. Il pubblico del Barbera apprezza ed accompagna con convintissimi applausi le iniziative dei ragazzi di Ballardini. L'ultimo brivido lo regala Zuniga che impegna Amelia. Non succede più nulla e si va negli spogliatoi. Nessuna mossa dei due allenatori nell'intervallo e cosi si ricomincia. La prima iniziativa della ripresa è dei rosa con un colpo di testa di Carrozzieri su angolo di Bresciano con Curci attento. Portiere toscano assoluto protagonista al 4' su Succi imbeccato da un delizioso cross di Liverani. Dal successivo calcio d'angolo traversa di Carrozzieri di testa. Il tecnico del Siena Giampaolo cerca di dare maggiore vigoria al reparto offensiva inserendo Frick al posto di Maccarone. Al 9' il Palermo raddoppia. Succi ruba palla a Portanova e si invola verso l'area del Siena, preciso cross al centro sull'uscita di Curci e Simplicio con il petto appoggia nella porta sguarnita. Due a zero e adesso si potrà amministrare la gara. Al 15' un millimetrico fuorigioco manda alle ortiche la gioia del gol di Succi. Il Palermo adesso domina la partita, il Siena fa fatica ad impostare il gioco e sugli spalti si canta e si balla. Punizione da buona posizione al 23' per il Siena. Si incarica della battuta Galloppa e la sfera interrompe la corsa nel traffico dell'area palermitana. Adesso i ritmi sono nettamente calati con i rosa che rischiano davvero poco. Al 30' Carrozzieri prende il giallo da Romeo per fallo su Coppola: ormai è quasi una regola, al primo fallo del nostro gigante, scatta l'ammonizione. Gol annullato al 33' a Bovo su assist di Liverani e qui bisognerebbe vedere le immagini televisive. Uragano di applausi per Succi che lascia il terreno di gioco per Lanzafame, prima mossa della partita di Ballardini. Applausi del Barbera anche per il palermitano del Siena, Calaiò in campo al posto di Galloppa. Altro giallo al 38' per il Palermo ai danni di Bovo per un fallo su Calaiò. La seconda mossa di Ballardini è l'inserimento di Kjaer al posto di Simplicio (ovazione per lui): intelligente strategia del mister rosanero per evitare sorprese al tramonto della partita. Ultimo cambio per i rosa al 44' con Tedesco per Bresciano (applausi convinti anche per lui). I minuti di recupero sono quattro, mentre cala il buio sul Barbera. L'ultimo sussulto è di Lanzafame con Curci che para a terra.

Fonte: ilpalermocalcio.it

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.