CALCIO/PALERMO: MICCOLI, BATTIAMO IL TORINO E SOGNIAMO LA UEFA.

(ASCA) - Palermo, 31 mar - ''Noi cercheremo di chiudere la stagione nella migliore posizione possibile. Al termine mancano nove partite e quindi speriamo di conquistare piu' punti possibili e, per quanto mi riguarda, spero di migliorare anche il mio score personale. Il sogno naturalmente e' quello di segnare ancora tanto e trascinare il Palermo in Coppa Uefa''. Lo afferma dal sito dei rosanero Fabrizio Miccoli, attaccante del Palermo, in vista della gara casalinga di domenica prossima col Torino, ricordando pero' che non sara' una partita facile perche' loro ''avranno grandi motivazioni, la loro posizione in classifica e l'innesto del nuovo allenatore possono essere le loro armi in piu'. Noi dobbiamo dare il massimo, anche se sara' una gara difficile. Non mi aspettavo un campionato cosi in difficolta' per i granata che hanno davvero un buon organico''.

Sul futuro del Palermo, Miccoli pero' avverte: ''Ancora nulla e' deciso per quanto riguarda la fine di questo campionato.

Noi dobbiamo giocare le altre nove gare restanti con l'identica intensita'. In casa possiamo costruire tantissimo, ma dovremo farlo anche nelle gare fuori dal Barbera. Dobbiamo migliorarci anche per noi stessi''.

L'attaccante salentino, quindi, analizza il campionato dei rosanero e segnala che ''il Palermo non ha mai sbagliato approccio in ogni singola partita. Non so se e' stato cosi a Verona contro il Chievo perche' non facevo parte dell'undici in campo. Le sconfitte si costruiscono per vari motivi e non si puo' dimenticare tutto quello che il Palermo ha fatto in questo campionato''. Il riferimento e' anche alla gara con il Catania e Miccoli vuol precisare che ''in quella gara abbiamo perso, ma non e' vero che abbiamo sbagliato l'atteggiamento.

Forse eravamo piu' nervosi del solito anche per essere rimasti in dieci e sotto di un gol gia' nel primo tempo.

Quella sconfitta, seppur pesante per tutto l'ambiente palermitano non puo' cancellare il buon campionato che stiamo facendo. Se domenica riusciremo a battere il Torino saremo in una posizione psicologica molto importante e che ci darebbe la giusta serenita' per affrontare anche la trasferta contro l'Inter''.

Un ricordo anche della gara con il suo Lecce, vinta dal Palermo, ''In quella partita - dice il salentino - io e la squadra abbiamo fatto il nostro dovere. A loro auguro la salvezza e domenica battendo il Torino, spero di dare una mano alla squadra della mia citta'''.

dod/mcc/bra

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Il Barocco e il Serpotta.