CALCIO/SERIE A: RISORGE IL MILAN, KO FIORENTINA E NAPOLI. IL CATANIA, A SORPRESA, PERDE IN CASA 3 A 0 CONTRO IL SIENA.

(AGI/ITALPRESS) - Roma, 8 mar. - Il Milan rialza la testa. Nel giorno dell'annuncio della permanenza di Beckham in rossonero fino a giugno, e' pero' SuperPippo Inzaghi a prendere per mano i suoi, firmando la tripletta che stende l'Atalanta e consente al Milan di riallungare a +5 sul quarto posto. La Fiorentina, infatti, non approfitta dei risultati di ieri che hanno visto il mezzo passo falso della Roma, bloccata sul pari dall'Udinese, e la sconfitta del Genoa contro l'Inter. I viola confermano di non attraversare un bel momento e al "Franchi" cedono 2-0 al Palermo che, trascinato dai gol di Simplicio e Miccoli si lascia alle spalle la batosta contro il Catania di sette giorni fa. I rosanero si riavvicinano prepotentemente alla zona Uefa, agganciando a quota 39 il Cagliari che in casa del Chievo non va oltre l'1-1. Sardi in vantaggio con Jeda, nella ripresa il primo gol con la maglia gialloblu di Makinwa regala alla formazione di Di Carlo un punto prezioso anche se la situazione di classifica resta preoccupante, con gli scaligeri al terz'ultimo posto in compagnia del Torino. Finisce in parita' lo scontro salvezza del "Via del Mare" tra Lecce e Reggina, con i calabresi che sprecano tanto e reclamano per un gol-fantasma non concesso a Corradi mentre risale la china il Bologna, trascinato da un super Di Vaio. I felsinei tornano al successo travolgendo la Sampdoria con una tripletta dell'attaccante, sempre piu' capocannoniere solitario con 19 centri, ma restano sempre invischiati in una lotta per non retrocedere dalla quale potrebbe presto tirarsi fuori il Siena. Colpaccio dei toscani, che espugnano il "Massimino" con un 3-0 che non ammette repliche. Apre Maccarone, completano l'opera Ghezzal e Jarolim per un Catania che non puo' che alzare bandiera bianca. Chiusura sulla crisi senza fine del Napoli, ancora battuto al San Paolo. Ennesima sconfitta per i partenopei, contestati dal proprio pubblico e con Reja pericolante. A condannarli al ko la Lazio dove capitan Rocchi entra nella ripresa e piazza l'uno-due che fa volare i biancocelesti al settimo posto.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.