MINORI : PRESENTAZIONE PROGETTO “IN&OUT” AL CARCERE MALASPINA DI PALERMO.

Palermo, 15 marzo 2009.

Martedì 17 marzo, alle 9,30, all’Istituto penale per minorenni “Malaspina” di Palermo (Sala Gialla, via Principe di Palagonia, 135) sarà presentato il progetto “In & Out”, promosso dal Centro per la Giustizia Minorile della Sicilia, attuato dall’Associazione Euro e finanziato dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche sociali e delle Autonomie locali con 1 milione e 500 mila euro.

“Il progetto coinvolge gli istituti penali per minorenni di Palermo, Catania, Acireale, Caltanissetta - spiega l’assessore Francesco Scoma - . E’ unico in tutta Europa, poiché oltre ai corsi di formazione per i minori e il personale che opera nelle carceri, alla fine nei 4 penitenziari resteranno anche opere strutturali: a Palermo verranno costruiti un impianto di irrigazione ed un campo di calcio a 5, a Catania un campo di calcio a 11 in erba sintetica, ad Acireale saranno allestite una cucina didattica ed una sala polifunzionale per attività teatrali, a Caltanissetta un campo di calcio a 5 ed un’aula polifunzionale”.

Il progetto durerà 24 mesi e si chiuderà a luglio del 2010. “In&Out” prevede, inoltre, l’attivazione di 200 borse lavoro per altrettanti soggetti minorenni detenuti nei 4 istituti siciliani, che potranno così lavorare negli stessi cantieri attivati per la realizzazione delle opere strutturali, e il confezionamento di un giornalino telematico realizzato dai minori detenuti in collaborazione con l’agenzia ANSA.

Questo il programma di martedì 17 marzo.

Ore 9,30: convegno dal titolo “A partire da dentro: vecchie e nuove letture della devianza minorile” nel corso del quale interverranno, tra gli altri: Michele Di Martino, dirigente del Centro per la Giustizia Minorile per la Sicilia; Concetta Sole, presidente del Tribunale per i Minorenni di Palermo; Caterina Chinnici, procuratore della Repubblica per i Minorenni di Palermo; Francesco Scoma, assessore regionale della Famiglia; Eugenio Ceglia, presidente Associazione Euro; Maria Randazzo, direttore Istituto Penale per i Minorenni di Catania; Giuseppe Manzella, direttore Istituto Penale per i Minorenni di Palermo; Carmelina Leo, direttore Istituto Penale per i Minorenni di Acireale; Nuccia Miccichè, direttore Istituto Penale per i Minorenni di Caltanissetta.

Ore 10: firma del protocollo di intesa per la promozione ed il sostegno ai “servizi della giustizia minorile” tra l’assessore regionale della Famiglia, Francesco Scoma, e il direttore del Centro per la Giustizia Minorile della Sicilia, Michele di Martino.

Ore 10,15: avvio del cantiere per la valorizzazione del giardino storico di Villa Palagonia (Carcere dei minorenni di Palermo) con la costruzione dell’impianto di irrigazione, realizzato anche da soggetti detenuti.

L’accesso per giornalisti, fotografi e cineoperatori è libero. Sarà possibile riprendere l’inizio dei lavori del cantiere avendo cura di non mostrare i volti dei minorenni detenuti.

Fonte: Regione Siciliana, Presidenza

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.