Serie A: l'Inter torna a +7, il Milan fa festa con Inzaghi "300".

Roma, 16 mar. (Apcom) - C'è la firma indelebile di Filippo Inzaghi sugli incontri della ventottesima giornata del campionato di calcio di Serie A. L'attaccante rossonero, autore di una doppietta, non solo ha contribuito al successo del Milan sul campo del Siena per 5-1 (doppietta anche per Pato, oltre al gol di Pirlo su rigore), ma ha anche staccato il tagliando dei 300 gol da professionista, traguardo celebrato mostrando al pubblico dell'Artemio Franchi una maglia rossonera con il numero delle reti realizzate stampato sulle spalle. Grazie alla vittoria in Toscana, il Milan consolida la propria terza posizione in classifica con 54 punti, 5 in meno della Juventus (che sabato ha travolto il Bologna in casa per 4-1) e 6 in più rispetto al Genoa, che nel primo anticipo aveva superato il Cagliari per 1-0. E alla Juve, nel posticipo serale ha quindi risposto l'Inter, che al Meazza ha sconfitto per 2-0 (doppietta di Ibrahimovic) la Fiorentina e dimostrato così di avere assorbito l'amara eliminazione negli ottavi di finale di Champions League per mano del Manchester United, riportando a +7 il vantaggio in classifica sui bianconeri. Viola quindi scavalcati dal Genoa ed agganciati al quinto posto a quota 46 punti dalla Roma, capace di trovare la via del pareggio (2-2) sul campo della Sampdoria, nonostante le assenze e un finale di partita in 10 uomini per l'espulsione comminata a Motta al 62' di gioco. Risale il Palermo che, in virtù del 5-2 rifilato in casa al Lecce (doppietta di Cavani), ora occupa la settima posizione con 42 punti, uno in più di una Lazio travolta per 3-0 all'Olimpico da un Chievo sorprendente. Torna a sorridere anche l'Atalanta: con due gol del bomber Floccari gli orobici hanno avuto ragione di un Torino in caduta libera. Esordio con pareggio invece per Roberto Donadoni sulla panchina del Napoli, a Reggio Calabria Lavezzi ha risposto a Corradi, evitando l'ennesima sconfitta consecutiva di una squadra che ora vanta 36 punti in classifica; gli stessi dell'Udinese, due in più rispetto al Catania: etnei e bianconeri nel pomeriggio si sono spartiti la posta in palio allo stadio Friuli grazie ai gol di Mascara e Quagliarella. Nella giornata delle doppiette non poteva mancare quella di Pazzini, valsa il 33.mo punto in classifica della Sampdoria. Nella zona calda resta il Siena, fermo a 31, segue il Chievo a 27 capace finalmente di lasciare la zona retrocessione. Il terz'ultimo posto ora è riservato al Torino che con 24 punti precede di una lunghezza il Lecce e di 4 la Reggina.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.