Sicilia da vivere,da scoprire, da ammirare in un video youtube.




  • Tra uliveti e azzurro pélago il cammin serpeggia al lito; scosta Aurora al nevi-candido Etna il vel col roseo dito. Su la via, protende il mandorlo entro al cocchio i rami in fiore, scherza al par di lieta driade da l'amabime rossore. Sovra il ritmo de l'Oceano i suoi miti Grecia nvia; urna immensa, al lido classico versa il mar la melodia, e sussurra il lingua ionica fra il tremor de l'aura etnea,ondi-fresche, eterno-giovani rapsodie de l'Odissea. Carlo Snoilsky - Sulla via di Taormina -

  • E la bella Trinacria, che caliga tra Pachino e Peloro, sopra 'l golfo che riceve da Euro maggior briga non per Tifeo ma per nascente solfo, attesi avrebbe li suoi regi ancora, nati per me di Carlo e di Ridolfo, se mala segnoria, che sempre accora li popoli suggetti, non avessemosso Palermo a gridar: "Mora, mora!". Dante Paradiso: Canto VIII


I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Il Barocco e il Serpotta.