Trapani, al via la XII edizione del 'Cous Cous Fest'.

Palermo, 21 set. - (Adnkronos) - La granella della pace quest'anno a San Vito Lo Capo (Trapani) abbraccera' le differenze tra popoli e culture testimoniando, ancora una volta, il suo messaggio di pace. Il cous cous, piatto ricco di storia ed elemento di sintesi tra culture, simbolo di apertura, meticciato e contaminazione, sara' celebrato ancora una volta a San Vito Lo Capo in occasione della 12esima edizione del Cous Cous Fest, da quest'anno festival internazionale di integrazione culturale che si svolgera' da domani a domenica, 27 settembre, nella cittadina del trapanese. Il messaggio pacifista si insinua gia' nello slogan 2009 della rassegna, ''Make cous cous, not war'', (Fai il cous cous, non la guerra), che sottolinea l'appello che, ancora una volta da San Vito Lo Capo, parte da delegati e ambasciatori di otto paesi dell'area euro-mediterranea che si confrontano amichevolmente intorno ad una tavola. Domani il taglio del nastro della rassegna con musica, spettacoli, incontri culturali e degustazioni dove protagonista sara' il cous cous che si potra' degustare in tutte le varianti: dalle piu' tradizionali versioni con verdure, carne e pesce, fino alle piu' originali, preparate con la manna della riserva dello Zingaro, il salmone dell'Alaska, il gambero rosso di Mazara del Vallo o secondo le ricette dei paesi del Mare Nostrum disponibili nel nuovo punto di degustazione ''Casa del cous cous del Mediterraneo''. Quest'anno saranno otto i paesi partecipanti alla competizione internazionale di cous cous: Francia, Israele, Italia, Marocco, Palestina, Senegal, Tunisia e Costa d'Avorio, che difendera' il titolo conquistato lo scorso anno con il piatto preparato da Mama Africa, la chef ivoriana che torna anche quest'anno tra i fornelli della rassegna con una ricetta nel segno della tradizione. Per saperne di più...

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.