La sonda Soho riprende Nibiru.

30 Ottobre 2009.

Dopo numerose foto riprese dalla sonda SOHO, che riprendevano strani oggetti celesti in prossimità del disco solare, sarebbe opportuno fare luce su quello che ci viene mostrato.

Già chiamata "colomba", questo corpo celeste ricorda il colibrì dei Maya che annuncia la NUOVA ERA, o la colomba che annunciò a Noè la fine del Diluvio, ma sembra essere identico alla figura stilizzata in decine di Crop Circles.

Ma andiamo per ordine.

La sonda SOHO, "Solar and Heliospheric Observatory" progetto congiunto NASA - ESA è attiva dal 1995, con lo scopo di studiare la struttura del Sole, il "vento solare" e la sua corona.

Per queste analisi, utilizza 12 strumenti:

  • Global Oscillations at Low Frequencies (GOLF) misura la velocità e la variazione del disco solare per analizzare il nucleo solare.
  • Variability of Solar Irradiance (VIRGO) misura le oscillazioni del disco solare e a bassa risoluzione analizza il nucleo.
  • Michelson Doppler Imager (MDI) misura la velocità del campo magnetico della fotosfera per meglio comprendere le zone convettive che formano gli strati interni del Sole e controllano la struttura della corona.
  • Solar UV Measurement of Emitted radiation (SUMER) misura temperatura e densità dei flussi di plasma della corona.
  • Coronial Diagnostic Spectrometer (CDS) misura temperatura e densità dei flussi di plasma della corona.
  • Extreme UV Imaging Telescope (EIT) studia la bassa corona, la sua struttura e la sua attività.
  • UV Coronagraph and Spectrometer (UVCS) misura densità e temperatura della corona.
  • Large Angle Spectrometer Coronagraph (LASCO) studia le strutture e l'evoluzione della corona.
  • Solar Wind Anisotropies (SWAN) utilizza un telescopio sensibile alle diverse lunghezze d'onda dell'idrogeno per poterne misurare il flusso solare uscente con il vento solare. Viene utilizzato anche per mappare la eliosfera e per osservare le strutture a larga scala del vento solare.
  • Charge, Element, Isotope Analysis (CELIAS) studia la composizione ionica del vento solare.
  • Suprathermal & Energetic Particle Analyser (COSTEP) studia la composizione degli ioni e degli elettroni del vento solare.
  • Energetic Particle Analyser (ERNE) studia la composizione degli ioni e degli elettroni del vento solare.
I pricipali strumenti sono sicuramente l'Extreme ultraviolet Imaging Telescope (EIT), che riprende la luce solare in ultravioletto, e il LASCO "Large Angle and Spectrometric COronagraph" che studia la corona e il vento solare.

La sonda SOHO, ha iniziato a fare inaspettatamente numerose scoperte, circa 1500 comete, immagini dei nostri Pianeti ma anche misteriosi oggetti celesti non identificabili, come quella del 27 marzo 2009 - 03:18:, in cui si distingue Venere e una strana "colomba spaziale", ripreso anche da LASCO2 mezz'ora dopo, alle 03:54: che conferma questa strana "colomba".
L'anomalia si ripresenta anche il 19 aprile 2009 - 23:42:, il 25 maggio 2009, fino all'impressionante immagine del 1 luglio 2009 - 14:42:.

Ecco un'immagine di Nibiru, dalla classica forma di colomba:

http://img210.imageshack.us/img210/5372/colomba2.jpg

Restiamo in attesa di nuove immagini dallo spazio, che sono certo giugeranno presto. Il 22 luglio c'è stata l'eclisse totale di Sole in Cina, la più lunga del secolo, circa 6 minuti di buio. In molti già sostengono che quella data è stata la data dell'annunciazione di Nibiru al mondo intero. Il 21 Dicembre 2012 è sempre più vicino. Chi vivrà vedrà!

Fonte:

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.