ISTAT: IL 25% DEGLI STUDENTI UNIVERSITARI SVOLGE ANCHE UN LAVORO.

(ASCA) - Roma, 12 nov - Per gli studenti lavoratori e' piu' difficile poter frequentare le lezioni universitarie: quasi il 18 per cento ha dichiarato di aver frequentato ''mai o quasi mai'' le lezioni nel corso del 2007. Tra i diplomati che si dedicano unicamente allo studio, invece, tale quota non arriva al 7 per cento, e ben l'85,6 per cento di essi ha dichiarato di averle frequentate tre o piu' giorni alla settimana (contro il 69,4 per cento degli studenti lavoratori). Gli impegni lavorativi sembrano incidere anche sul rendimento accademico: al momento dell'intervista, gli studenti lavoratori avevano acquisito in media 98 crediti (o superato 15 esami per chi risulta iscritto ad un corso di laurea o diploma del vecchio ordinamento), contro i 110 crediti (18 esami) dei loro colleghi non impegnati nel lavoro.

Al momento dell'iscrizione all'universita', oltre il 40 per cento degli studenti lavoratori aveva gia' un lavoro. Tra gli studenti lavoratori non ancora occupati al momento dell'immatricolazione, poco piu' del 12 per cento avrebbe preferito lavorare o conciliare lavoro e studio; l'87,6 per cento, avrebbe voluto dedicarsi solo agli studi universitari, ma nel corso dei tre anni seguenti ha deciso di impegnarsi anche in un'attivita' lavorativa.

res-rg/mcc/bra

(Asca)

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Il Barocco e il Serpotta.