Sospeso il calendario venatorio in Sicilia. Lo ha deciso il Tar di Palermo.

da SiciliaInformazioni News

19 Luglio 2010.

Sospeso il calendario venatorio 2010-2011 in Sicilia. Lo ha stabilito il Tar di Palermo, nell'ordinanza del 16 luglio scorso, accogliendo il ricorso di Legambiente Sicilia e dell'Associazione Mediterranea per la Natura di Messina. Le due associazioni ambientaliste avevano contestato al presidente della Regione, agli assessorati regionali Risorse Agricole e Alimentari, e Territorio e Ambiente, e al Servizio Protezione e Patrimonio naturale, le decisioni assunte sulla regolamentazione dell'attività venatoria nella regione per l'annata 2010-2011 e sul piano regionale faunistico venatorio 2006-2011. Secondo l'ordinanza del Tar, le decisioni assunte dagli assessorati competenti oltre a non rispettare le misure di conservazione fissate per i siti natura 2000, avrebbero messo in serio pericolo specie animali soggette a tutela. Non prevedono infatti il divieto di caccia lungo le rotte di migrazione dell'avifauna e nei valichi montani, mentre consentono la caccia anticipata agli uccelli... segue »

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.