Europa League: Sparta Praga 3 vs Palermo 2.

16 Sett. 2010.

Che la stagione del Palermo fosse iniziata sotto una cattiva stella si era intuito già dai primi minuti dell'esordio nella competizione europea e all'esordio nel campionato di calcio 2010/2011. Oggi, con l'amara sconfitta di Praga, ne abbiamo avuto la certezza.

Il Palermo di Delio Rossi ha perso questa sera contro lo Sparta Praga per tre reti a due. Alla fine della partita sembrava di aver assistito ad una partita fotocopia di quella giocata dai rosanero domenica scorsa contro il Brescia e qualche settimana fa contro il Maribor in Europa League.

Il Palermo inizia bene, riuscendo a controllare il gioco e gestendo la partita nei primi minuti, subendo, però, la prima rete dei cechi al 17’ allorquando lo Sparta Praga passa in vantaggio con Bony, che di testa batte Sirigu sul cross dalla destra del solito Kladrubsky. Due minuti dopo, padroni di casa ancora temibili con la bordata da fuori di Kadlec, ma è ottima la parata del portiere rosanero che respinge. Al 24’ lancio lungo di Darmian per Maccarone, che però svirgola la battuta a rete. Dieci minuti dopo, Hernandez con il mancino da dentro l’area non inquadra lo specchio della porta. Al 38’ i rosa pareggiano con Maccarone, abile a ribadire in rete la respinta corta di Blazek sul precedente tiro di Pastore. Al 40’ Podany spara alto da buona posizione. Dopo l’intervallo entrambe le squadre tornano in campo con gli stessi undicesimi del primo tempo. Al 5’ della ripresa azione in velocità del Palermo con Rigoni che serve Hernandez, ma il sinistro del numero 9 rosanero finisce sull’esterno della rete. Due minuti dopo, il calcio di punizione battuto da Podany viene neutralizzato dalla difesa palermitana. Al 9’ cross di Balzaretti per la testa di Hernandez, ma l’attaccante uruguyano viene anticipato da Brabec. Al 12’ Rossi sostituisce Migliaccio con Kasami. Al 15’ Pastore serve Hernandez che sciupa da posizione favorevole. Due minuti più tardi, il “Flaco” dal limite prende in pieno la traversa. Al 23’ i cechi si riportano in vantaggio con un colpo di testa di Kladrubsky che non dà scampo a Sirigu. Sei minuti dopo lo Sparta sigla il tris con Kadlec. Al 33’ Rigoni lascia il posto a Joao Pedro, al suo esordio con la maglia del Palermo. Un minuto dopo Blazek respinge con i piedi il mancino angolato di Hernandez. Al 38’ la squadra allenata da Rossi dimezza le distanze con lo stesso numero 9 rosa, che realizza con un colpo di tacco da pochi passi. Due minuti prima del 45’ Kasami di testa sfiora il pari sul corner battuto da Liverani nell’ultima azione di rilievo del match.

Fonte: ilpalermocalcio.it

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.