Calcio, serie A Tim: PALERMO-SAMPDORIA 3-0.

Miccoli F. , autore del primo gol rosanero contro la Sampdoria
06 Gennaio 2011.

Inizia nel migliore dei modi il 2011 per il Palermo allenato da Delio Rossi, che oggi pomeriggio al Renzo Barbera ha rifilato un netto e meritato 3-0 alla Sampdoria, nel match valevole per la 18a giornata del Campionato di Serie A Tim. Decisive le marcature del capitano Fabrizio Miccoli nel primo tempo e di Giulio Migliaccio e Massimo Maccarone nella ripresa. Dopo le iniziali fasi di studio al 3’ il corner insidioso di Ziegler non impensierisce Sirigu che smanaccia. Tre minuti dopo Migliaccio prova a servire in profondità Miccoli, ma Curci intuisce e allontana di testa. Al 10’ cross dalla destra di Cassani, Gastaldello spazza via di prima intenzione. Al 15’ mancino di Ilicic da distanza siderale, palla fuori di poco. Al 21’ Nocerino salta come un birillo Zauri al vertice dell’area e conclude con il sinistro sfiorando l’incrocio. Due minuti dopo, Ziegler su punizione prova a servire Guberti, ma il centrocampista doriano non riesce ad agganciare la sfera. Al 25’ Ilicic ci tenta ancora una volta con il mancino, Curci blocca. Nell’azione seguente, Tissone da fuori impegna Sirigu alla deviazione in angolo. Sugli sviluppi del corner Ziegler calcia fuori. Alla mezzora cross di Balzaretti e testa di Miccoli, palla fuori bersaglio. Due minuti più tardi, tiro di Marilungo ed ottima risposta di Sirigu che sventa la minaccia. Al 33’ destro di Nocerino dalla distanza, pallone sul fondo. Al 36’ il Palermo passa in vantaggio grazie al capitano Fabrizio Miccoli, che batte Curci di prima intenzione al culmine di una perfetta triangolazione con Pastore. Due minuti dopo il fantasista salentino sfiora il raddoppio calciando di pochissimo sopra l’incrocio dei pali. Al 44’ Marilungo di testa manda alto. Dopo l’intervallo nessuna sostituzione. Al 3’ della ripresa, colpo di testa di Mannini deviato in angolo da Balzaretti. Un minuto più tardi eccezionale gol di Migliaccio, che di testa supera Curci sul cross mancino dello stesso Balzaretti. Al 7’ rosanero ancora pericolosi con Ilicic, ma la Samp riesce a salvarsi con qualche affanno. Due minuti dopo, cross teso di Ziegler troppo lungo per Lucchini ben piazzato. Al 10’ tra gli ospiti fuori Mannini, dentro Pozzi. Al 16’ pregevole azione in velocità del Palermo, ma la conclusione finale di Pastore viene agevolmente neutralizzata da Curci. Un minuto dopo, cross di Ilicic e botta al volo di Miccoli alta sopra la traversa. Al 18’ fuori tra gli applausi Miccoli, al suo posto Maccarone. Un minuto più tardi, Di Carlo sostituisce Marilungo con Koman. Al 21’ Pastore fa ammattire i difensori doriani e scarica il destro dal limite, palla alta di un nulla. Al 25’ doppia conclusione a rete della formazione genovese, Sirigu si fa trovare pronto in entrambe le circostanze. Al 33’ Barbera in delirio per il gran gol di Maccarone, che gonfia la rete con un destro incrociato su assist di Ilicic. Al 37’ Liverani subentra a Pastore. Tre minuti dopo Munoz sostituisce Goian. Al 42’ mette dentro con una spettacolare veronica ma Celi non convalida per la precedente posizione di fuorigioco di Balzaretti. Dopo quattro minuti l’arbitro fischia la fine: è festa per il Palermo che sale a quota 30 della classifica. 

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.