Calcio, Serie A Tim: Palermo 2 vs Napoli 1. Cronaca ed highlights della partita.

Lo stadio Renzo Barbera di Palermo e la coreografia  dei supporter rosanero (Fonte: dalla rete)
23 Aprile 2011. 


In questo pomeriggio pre-pasquale la nostra amata squadra del cuore ci ha regalato l'ennesima gioia, quella di battere gli "amici " napoletani per due reti ad uno. Una prova di grande maturità tecnico - tattica degli uomini di mister Delio Rossi, oggi per la prima volta  espulso dal campo di gioco da quando siede sulla panchina rosanero per proteste.
Inizia la partita, grande è l'emozione in campo e negli spalti. Il pubblico rosanero saluta prima dell'inizio della partita calorasamente Moris Carrozzieri (Il 23 aprile 2009 risulta positivo alla benzoilecgonina (metabolita della cocaina) dopo un controllo anti-doping successivo alla partita Palermo-Torino (1-0) del 5 aprile precedente, primo caso riscontrato dal CONI con un test mirato, come da normativa entrata in vigore a gennaio 2009. Per lui era il quarto controllo a cui veniva sottoposto. Subito sospeso dall'attività agonistica, il 28 aprile fa le sue pubbliche scuse per ciò che è accaduto. La sua stagione termina quindi con 23 presenze e nessuna rete. Il 10 giugno il CONI lo ha deferito ed ha richiesto per lui 2 anni di squalifica più una pena accessoria di natura economica: la società ha quindi stipulato con lui un contratto al minimo sindacale (50.000 € annuali) per tutelare i propri interessi. Il 9 luglio la richiesta di squalifica è stata accolta. Essendo anche impossibilitato ad allenarsi con il resto della squadra, nel frattempo si è allenato sia in palestra che sul campo con il preparatore atletico e suo amico Angelo Pagliaccetti (ex calciatore di Serie B e C) ed ha lavorato per la squadra di "Quelli che il calcio e...". A partire dal 7 aprile 2011, scontata la squalifica, si aggrega nuovamente alla squadra. Per recuperare la forma fisica, il 16 aprile gioca con la formazione Primavera nell'incontro Palermo-Grosseto (2-1), partita giocata per intero) che ritorna in campo, anche se in panchina e non sarà utilizzato nel corso della partita di oggi, dopo due anni di squalifica per doping.
Fischio dell'arbitro e poco meno di due minuti il Napoli passa in vantaggio su calcio di rigore realizzato da Cavani, l'ex di turno che schiaffeggia il suo passato, non esultando tuttavia dopo la realizzazione del gol del vantaggio della squadra partenopea. Il rigore era stato fischiato per un fallo di mani di Cassani che, ingenuamente, al posto di lasciare scorrere la palla oltre la linea della porta la colpisce con il braccio destro.
Rabbiosa la reazione degli uomini di mister Delio Rossi. Diverse le conclusioni verso la porta dell'estremo difensore della squadra campana senza peraltro riuscire a raggiungere il pareggio; il pareggio arriva al minuto 38' con un tiro di sinistro, a volo, di un eccellente Federico Balzaretti che risulta essere una spina nel fianco della difesa del Napoli, sulla fascia sinistra, per tutta la durata del primo tempo. Due minuti più tardi, il tecnico rosanero Delio Rossi viene espulso per proteste. Ma i rosanero non accusano il colpo e trovano addirittura il vantaggio al 45': Damato fischia un calcio di rigore per fallo di Maggio su Migliaccio, dagli undici metri Bovo trova il 2-1.La ripresa è un monologo rosanero. Al 2' Balzaretti sfiora la doppietta con un colpo di testa molto insidioso. Quattro minuti più tardi Damato sorvola su un intervento di Cribari su Hernandez in piena area: le immagini sembrerebbero giustificare le proteste rosanero. Il Palermo continua a spingere e all'8 centra il palo con un piatto sinistro di Hernandez, servito splendidamente da Pastore. Nocerino e Ilicic non riescono a trasformare in rete un ottima azione di contropiede, poi è il "Flaco" ad andare vicino al gol su una punizione a sorpresa. Al 42' Hernandez, liberato in area da Pastore, manda alto da pochi passi. Un Palermo bello e convincente chiude la gara senza particolari affanni e sale a quota 50 in classifica. 



I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.