Coppa America 2011: l'Uruguay si è aggiudicata il titolo.

L'Uruguay si è aggiudicata la 43° edizione della Coppa America, battendo in finale il Paraguay per 3 reti a 0.  

Lunedì, 25 Luglio 2011. La finalissima tra l'Uruguay e il Paraguay si è disputata ieri pomeriggio (ore 21.00 in Italia, n.d.r.)  a Buenos Aires all'interno dello Stadio Monumental del River Plate. Ad affrontare gli uomini di Tabarez, dopo 2 passaggi del turno a dir poco “rocamboleschi”, c'era l'ormai proverbiale “catenaccio” creato da Martino, dato in ogni caso ampiamente per "sfavorito" alla vigilia dell'incontro, anche alla luce delle ultime importanti assenze per squalifiche ed infortuni. Come prevedibile, è l'Uruguay ad impossessarsi quasi subito della metà campo avversaria, con il solito "fortino" eretto dalla difesa Albirroja che però sembra subito dare l'impressione di essere più vulnerabile sotto i colpi dei mobilissimi centravanti avversari. Le occasioni per Suarez e Forlan iniziano infatti a “fioccare” già dai primi minuti di gioco, e non passa molto tempo prima che proprio l'attaccante del Liverpool, dopo una bella finta al vertice destro, segna il gol che porta in vantaggio i suoi, favorito da una deviazione del difensore che spiazza irrimediabilmente il portiere Villar. A mettere ancora più in chiaro la superiorità dell'Uruguay, pochi minuti più tardi arriva anche il sigillo di Diego Forlan, ancora incredibilmente “a secco” nel torneo, che si sblocca proprio in finale con un preciso sinistro in diagonale che fissa il risultato sul 2-0 allo scadere del primo tempo. Nella ripresa l'orgoglio del Paraguay si concretizza nella traversa colpita all'8' da Valdès, dopodiché c'è spazio anche per l'acciaccato Cavani, che tuttavia fa il suo ingresso in campo quando ormai le sorti dell'incontro sono segnate soprattutto a causa della manifesta inferiorità del Paraguay, mai più arrivato ad essere davvero pericoloso dalle parti di un “assonnato” Muslera. A infliggere il “colpo di grazia” consegnando definitvamente la 15° vittoria della Celeste nella storia del trofeo, ci pensa nuovamente il bomber dell'Atletico Madrid, Diego Forlan, che lanciato in contropiede non lascia scampo al portiere siglando il definitivo 3-0. Per saperne di più...

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.