A BIVONA A CACCIA DEL FRUTTO CHE INCANTA POETI E INNAMORATI.

18 Agosto 2011.

Non c’è forse complimento più dolce, per un bimbo che ancora gattona, che elogiare la bellezza delle sue guance, simili alle pesche. Non è un caso che ciò avvenga: in Egitto questo frutto era considerato sacro. Era legato ad Arpocrate, dio del silenzio e, appunto, dell’infanzia. È così che la morbidezza e il colorito di un frutto si sono fusi insieme per diventare sinonimo di bellezza. Ma anche di bontà, la stessa che potrete gustare assaggiando la famosa pesca prodotta a Bivona, in provincia di Agrigento. La sagra dedicata a questo frutto, così saporito e insieme delicato, si svolgerà dal 19 al 21 agosto. Durante le giornate potrete gustarla semplice o accompagnata da un vino fresco, a voi la scelta. Info: www.comune.bivona.ag.it.





Fonte:
  1. http://www.siciliaweekend.info/.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.