Calcio, Serie A Tim: Palermo 2 vs Siena 0.

2 Ottobre 2011.

Continua il "magico" momento dell'undici rosanero, abilmente guidati dal giovane allenatore Davis Mangia, che anche oggi al "Renzo Barbera" conquistano tre punti d'oro contro il Siena, raggiungendo quota 10 in classifica; un prestigioso secondo posto a pari punti del Napoli, vincitore ieri contro l'Inter, allo stadio "Giuseppe Meazza" di Milano, per tre reti a zero e solo ad un punto dalla capolista Udinese che primeggia in classifica con 11 punti. 
Prima che le due squadre scendano in campo per affrontarsi nel rettangolo di gioco, si accomodano sulle rispettive panchine due neo allenatori della massima serie, Sannino e Mangia, tecnici entrambi cresciuti  nelle serie minori, e precisamente nel Varese, alla dipendenza di  Sean Luca Sogliano attuale D.S. della nostra amata squadra del cuore. Le due squadre si schierano in campo con un modulo speculare , 4-4-2.
Inizia la partita. Dopo diciannove minuti circa di gioco è il Palermo a passare in vantaggio con "il guerriero" Giulio Migliaccio che insacca in rete, di testa, a seguito di un calcio di punizione battuto dalla tre quarti della porta difesa dell'estremo difensore toscano da Fabrizio Miccoli, che alla fine del primo tempo si infortuna e verrà sostituito da Zahavi nella seconda frazione di gioco.
Al quindicesimo del secondo tempo il Palermo resta in dieci per espulsione di Federico Balzaretti, colpevole di aver costretto l'arbitro Romeo ad ammonirlo per la seconda volta per fallo di mani all'esito di un'azione potrattasi sulla fascia destra del campo di gioco. Il Palermo stringe i denti e riesce, benché in dieci uomini, a rendersi pericoloso in attacco con Abel Hernandez; il risultato non cambia e ci tocca soffrire. Al quarantasettesimo del s.t. Zahavi viene atterrato nell'area avversaria da un difensore in maglia bianco nera; l'arbitro Romeo concede il rigore all'undici rosanero. Si incarica di batterlo Hernandez che difronte il portiere senese non sbaglia regalandoci il gol del due a zero. Dopo tre minuti di recupero l'arbitro decreta la fine della partita. Vittoria! Il Palermo sale a dieci punti in classifica e continua a far sognare i suoi tifosi. 

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.