Calcio, Serie A Tim: Roma 1 vs Palermo 0. Cronaca della partita.

23 Ottobre 2011.

Continua la serie negativa dei rosanero in trasferta. Oggi,infatti, la nostra amata squadra del cuore, dopo l'ultima sconfitta contro i campioni d'Italia del Milan, ha perso all'Olimpico contro la Roma per una rete a zero. La Roma è passata in vantaggio sul Palermo al 7' grazie alla rete realizzata da Erik Lamela. La prova d'orgoglio è arrivata. Soprattutto nella ripresa, i rosanero sono andati vicini più volte al gol del pari.

E' la formazione di Mangia ad affacciarsi per prima in avanti. Al 4' Zahavi tenta la conclusione dai venti metri, agevole la parata di Stekelenburg. Tre minuti più tardi i giallorossi realizzano l'1-0: Migliaccio perde palla in disimpegno, Lamela ne approfitta e da posizione decentrata infila Tzorvas con un sinistro sotto l'incrocio dei pali.

Il copione della partita si ribalta: ora sono i rosanero a dover fare la partita, mentre la squadra di Luis Enrique può affidarsi anche a ripartenze veloci. Al 15' Osvaldo prova a raddoppiare con un colpo di testa che termina però a lato. Il Palermo prova allora ad alzare i ritmi. Dopo un tentativo al volo di Gago terminato alto, la squadra di Mangia va vicina al pari con un colpo di testa di Migliaccio su punizione di Zahavi. Il pallone finisce poco sopra la traversa. La migliore occasione dei rosanero arriva però al 41': grande palla di Balzaretti per Zahavi che si inserisce centralmente, l'israeliano si ritrova a tu per tu con Stekelenburg che devia in angolo la conclusione dell'israeliano. Il portiere olandese si ripete poco dopo su un sinistro potente di Hernandez.

La ripresa si apre con due occasioni per il Palermo. Prima è Hernandez a provarci da posizione defilata, ma è attento Stekelenburg. Al 7' è invece Acquah a recuperare un pallone nella trequarti giallorossa, ma il ghanese non riesce a servire nel migliore dei modi Pinilla libero a centro area. La formazione di Luis Enrique risponde con Lamela, che spreca da ottima posizione al 13'. Nella parte centrale della frazione i rosanero spingono con maggiore convinzione: Zahavi, liberato da Hernandez, sfiora il palo con un destro a giro al 18'. La migliore occasione della ripresa capita sui piedi di Ilicic al 31': Acquah lancia lo sloveno in profondita, il numero 27 salta Stekelenburg ma non centra lo specchio della porta. Subito dopo, una conclusione di Pisano deviata da Migliaccio finisce di pochissimo a lato. La Roma prova a pungere in contropiede con Bojan, ad un passo dal gol al 40'. Poco dopo, Migliaccio viene fermato dall'assistente Musolino per un fuorigioco molto dubbio in posizione molto favorevole. Nel finale i giallorossi sfiorano con Pizarro e Osvaldo il raddoppio, ma è una conclusione al volo di Miccoli a far tremare lo stadio "Olimpico": il pallone termina di un soffio alto. I rosanero tornano a casa con zero punti e molti rimpianti: l'imperativo, adesso, è fare risultato pieno contro il Lecce.

Fonte:


I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.