Recensione del romanzo "Condannato senza possibilità d'appello." di Francesco Toscano, edita dal lettore Luigi Stefanelli.

1 dicembre 2013. Caro lettore, gentile lettrice del blog, buongiorno. Mi pregio di segnalarvi oggi una recensione del romanzo "Condannato senza possibilità d'appello." di Francesco Toscano, pervenutami in data odierna, a mezzo e-mail, ed edita dal lettore e amico Luigi Stefanelli. Luigi, dopo la lettura del romanzo, così scrive:


Caro Francesco, finalmente ho ritagliato del tempo da dedicare a questo mio breve commento sul tuo libro ”Condannato senza possibilità di appello”. Da premettere che l’inizio mi ha entusiasmato particolarmente. Ogni qualvolta che inizio a leggere un libro mi deve colpire, altrimenti non riesco a portarlo a termine, e ti posso dire con sincerità che l’ho letto in due volte. Mi è piaciuto il modo in cui hai descritto una cornice di Palermo, rappresentato da Turiddu, zu’ Momo e altri personaggi che si rispecchiano in certi contesti attuali. Avrei preferito una fine migliore, dopo il suo cambiamento, ma il libro lo hai scritto tu, quindi… Molto minuziosa la descrizione dei dettagli al momento in cui i carabinieri lo fermano. Nella parte centrale del libro, il secondo personaggio Paolo Governale, non mi ha particolarmente colpito, dettagliata su avvenimenti storici che sinceramente non hanno attirato la mia attenzione. Di grande impatto il terzo personaggio, Sara, dal momento della sua nascita, fino alla sua morte, hai dimostrato una grande maestria, nel descrivere le varie difficoltà in cui è andata incontro nel corso della sua vita. Il libro nel complesso è di buona fattura e dopo la sua lettura, ogni volta che magari mi trovo a passeggiare nei borghi di Palermo, penso a quei tanti Turiddu, che forse si possono ravvedere in tempo dei loro comportamenti. Bravo Francesco e complimenti..

Support independent publishing: Buy this book on Lulu.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

PALERMO:DAL 24 CIRCOLAZIONE A TARGHE ALTERNE, UNA PAGINA WEB NEL SITO DEL COMUNE.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio, stagione amara per l'Italia.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.