Un palermitano al Festival di Lugano, il sogno di Giulio diventa realtà.

14 giugno 2015. E’ palermitano uno dei pianisti che si esibirà al ‘Martha Argerich project’ di Lugano, festival di fama internazionale che si terrà nel Canton Ticino dal 10 al 29 giugno. Giulio Potenza, 25 anni, è stato definito da Martha Argerich in persona “pianista dal grande talento e dalla grande bellezza espressiva”. Giulio si esibirà il 15 giugno insieme a colui che è stato il suo maestro, Gabriele Baldocci. La Argerich ha conosciuto Giulio in occasione della premiazione dell’ “Hannah Brooke Prize for Piano”, il riconoscimento per i successi ottenuti durante la carriera accademica al Trinity College di Londra per l’anno 2013-14 e come spiega lo stesso giovane “dopo avermi ascoltato mi ha invitato a esibirmi a Lugano. E’ molto importante per me, non me lo aspettavo”. Lo scorso dicembre Giulio Potenza era stato ricevuto a Palazzo delle Aquile dal sindaco Orlando e dall'assessore Cusumano. “Questo giovane talento palermitano – aveva detto Orlando – è esempio della necessità e capacità di aprirsi al mondo, saper viaggiare, studiare e conoscere nuove culture, mantenendo saldi i rapporti e le radici con la propria città”.

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

Le Chiese di Palermo: Santa Caterina Vergine e Martire.