Etna slow Tourism Camp 2015.

29 luglio 2015.
Il COPE - Cooperazione Paesi Emergenti  in partnership con l’Ente Parco dell’Etna e l’associazione escursionistica e culturale “Etna e dintorni” promuove una settimana all’insegna dello slow tourism, nel territorio del Parco dell’Etna e alle sue pendici, alla scoperta di storia, natura, folklore tradizioni legate al vulcano e al rapporto instauratosi nei millenni tra l’Etna e i suoi abitanti.
Il campo è della durata di sei giorni (dal 27/08 al 2/09) e prevede intense giornate con workshop tenuti da esperti di cultura e tradizioni locali, e visite eco-culturali all’insegna dell’ experiential tourism.
Obiettivo del campo è quello di valorizzare il patrimonio naturalistico e culturale del territorio siciliano, incentivare il turismo responsabile, la conoscenza del patrimonio naturalistico e culturale e quindi la sua tutela, educare all’eco-sostenibilità.
Le iscrizioni si chiudono il 17 agosto 2015.
Per informazioni visitare il sito www.cope.it  nella sezione campi di volontariato, oppure contattare cope@cope.it o 095317390

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.