sabato 25 luglio “Sulle tracce di Caravaggio”. Itinerario guidato ostinato di street art.


Dopo aver appreso la notizia che alcuni dei graffiti, che facevano parte dell'itinerario, erano stati trafugati (scalcinati, strappati, divelti), avevamo pensato di arrenderci e annullare tutto, invece abbiamo modificato l'itinerario e lo faremo lo stesso, non abbiamo voluto arrenderci.
Questo è un itinerario ostinato, perché amiamo questa città e siamo dalla parte della bellezza che esiste, resiste, non soccombe nemmeno alla violenza, all'ignoranza di quei pochi che ci vorrebbero far desistere. 
E se era ormai impossibile eseguire l'itinerario "Caravaggio alla Vucciria", sarà possibile 'Sulle tracce di Caravaggio'. Itinerario guidato ostinato di street art.


→ sabato 25 luglio 2015 | Itinerario guidato ostinato di street art
alla scoperta dei graffiti che riproducono le opere di Caravaggio.
Appuntamento: Oratorio di San Lorenzo (via Immacolatella, 3 - Palermo)
Orari: h. 17
Ticket: € 15*
Durata: 3 ore
Info e prenotazioni: 392.8888953 | info@terradamare.org
Prenotazione obbligatoria | numero minimo 15 persone



Un’affascinante passeggiata con una guida turistica di Terradamare, alla ricerca dei bellissimi graffiti realizzati dall’artista C215, riproduzioni di alcune opere di Caravaggio. 

Caravaggio, soprannome di Michelangelo Merisi nato a Bergamo nel 1571 o a Milano nel 1571, è il maggiore pittore italiano del 1600 e uno dei massimi di tutti i tempi. Dopo essersi stabilito per un anno a Napoli, fu costretto a riparare a Malta, per sfuggire all’estradizione chiesta dallo Stato pontificio. Qui rimase per un certo tempo poi, per contrasti avuti con l’Ordine dei Cavalieri di Malta, fu costretto a fuggire nuovamente. Si portò in Sicilia dove si spostò tra Siracusa, Messina e Palermo.

Oggi questo grande pittore rivive tra alcuni dei vicoli del centro storico palermitano, grazie alle opere di un’artista francese C215 (Christian Guemy) che ha ripercorso i suoi passi, attraverso le città in cui dipinse o viaggiò: Milano, Roma, Napoli, Siracusa, Messina, Malta e Palermo.
Riscopriremo la sua arte partendo dall'Oratorio di San Lorenzo, piccolo scrigno dell'arte serpottiana nel quale si trova una magnifica riproduzione de “La natività con i santi Lorenzo e Francesco” di Caravaggio (l’originale fu trafugato all’oratorio nel 1969), superbo luogo dal quale iniziare il nostro racconto sull'arte caravaggesca. 
La nostra passeggiata continuerà tra i vicoli e le strade del centro storico dello storico in cui sono nascosti, disseminati, i bellissimi stencil.

* la quota include guida turistica, auricolare e ticket oratorio di san lorenzo

:::::::
Fonte:

TERRADAMARE COOPERATIVA TURISTICA

Sito  •  Facebook • Twitter  •  Instagram  •  ​Google+  •  YouTube

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

Naro (AG) fra miti e leggende.

Deltaplano azzurro per la nona volta sul tetto del mondo.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.