PALERMO ECOEXPO 2015 - Laboratori per bambini, convegni con l’Ordine degli Ingegneri, mobilità sostenibile e la prima Eco Targa della Città di Palermo.

15 novembre 2015
PALERMO CITTA' DELL'ECOSOSTENIBILITA' CON PALERMO ECOEXPO 2015

Laboratori per bambini, convegni con l’Ordine degli Ingegneri, mobilità sostenibile
e la prima Eco Targa della Città di Palermo

Arriva a Palermo la prima rassegna della città dedicata al risparmio energetico, allo sviluppo e alla mobilità ecosostenibile. Dall’1 al 7 dicembre l’area della Fiera del Mediterraneo si trasformerà in un luogo dove si parlerà di sostenibilità, di salvaguardia dell’ambiente e delle nuove tecnologie a supporto di una realtà e di un futuro più green con Palermo Eco ExpoCinque le giornate di convegni (1 – 5 dicembre) e cinque i giorni dedicati all’esposizione, con i nastri che verranno tagliati il 3 dicembre.
E saranno tre le parole chiave della manifestazione: energia, ambiente e salute. Tre realtà connesse tra loro, interdipendenti e su cui occorre puntare. Per questo motivo Palermo Eco Expo non sarà solo un luogo di ritrovo per gli espositori, che porteranno a Palermo le nuove invenzioni e le soluzioni per il risparmio energetico e per energia a basso impatto ambientale. Palermo Eco Expo sarà anche una settimana di convegni e di laboratori didattici per bambini.
Infatti la manifestazione, organizzata da MSPROMOITALIA, ha tra i suoi obiettivi quello di promuovere i prodotti innovativi nel campo delle energie alternative e del risparmio energetico, ma anche quello di dare vita a momenti di dialogo e di confronto con le amministrazioni locali, dal Comune alla Regione, per proporre e poi creare un modello di sviluppo del territorio sostenibile al cento percento.
Convegni e presentazioni si concentreranno anche sull’approfondimento degli aspetti del futuro nel campo di trasporti, mobilità e conversione energetica. Un importante aspetto scientifico sarà dato alla manifestazione con la partecipazione dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo, che porterà tra i padiglioni della Fiera del Mediterraneo seminari e momenti di studio. Ai partecipanti saranno rilasciati crediti formativi per gli iscritti all’ordine.

Palermo Eco Expo punta anche alle nuove generazioni e, in collaborazione con associazioni internazionali per la tutela dell’infanzia (come Unicef e Anter) darà spazio alla realizzazione di laboratori di educazione ambientale. Alla Fiera saranno presenti anche organizzatori di fattorie didattiche, che porteranno in città le esperienze formative già attivate nelle campagne dell’entroterra siciliano. I laboratori e gli incontri per i bambini e gli alunni delle scuole di Palermo saranno anche attivati con il supporto di professionisti del mondo medico – sanitario, con l’associazione Vivisano e Laboratorio scolastico.
E poi mostra di auto, moto, bici elettriche e di colonnine di ricarica, per dare spazio anche alla mobilità ecosostenibile. Educare ed informare alle opportunità offerte da mezzi di trasporto innovativi e alternativi rientra tra gli obiettivi di Palermo Eco Expo che, per questo motivo, organizzerà anche la prima Eco Targa della città di Palermo. Domenica 6 dicembre prenderà il via la prova aperta a tutti e lunga circa 15 chilometri che partirà dal Golfo della Cala, salirà lungo via Francesco Crispi e continuerà lungo il Lungomare Cristoforo Colombo. Da lì, si giungerà al lungomare di Mondello per poi tornare, dopo aver attraversato il Parco della Favorita, alla sede della manifestazione per la proclamazione del vincitore. La manifestazione sarà accompagnata da serate di danza classica e moderna, intrattenimenti musicali e spettacoli di teatro.
Per restare aggiornati Facebook – Twitter
Ufficio stampa e comunicazione – comunicazione@eco-expo.pa.it

I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

In Sicilia abbondano da sempre i cereali.

IL MIRTO: TRA BACCHE, RAMI E FOGLIE IL PRINCIPE DI LIQUORI E MARMELLATE.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

Parapendio acrobatico in Friuli e team deltaplano ai mondiali in Brasile.

Le vie di Palermo: Via Roma.

Storia delle Sante Patrone di Palermo. Seconda parte.

La chiesa dell'Immacolata Concezione di Palermo, nel quartiere Capo: un gioiello dell'arte barocca.

La Chiesa di S. Giovanni degli Eremiti di Palermo.

Le Chiese di Palermo: Santa Caterina Vergine e Martire.