[Sicilia Stampa] ESPERIENZA INSEGNA: BIONDI, PRESIDENTE DELL'INDIRE, DOMANI OSPITE DELLA KERMESSE.
























Fotosintesi delle piante ed eruzioni vulcaniche
Benvenuti ai laboratori di Esperienza inSegna, per capire la scienza giocando
Al Polididattico un weekend ricco di attività e spettacoli per grandi e piccoli


PALERMO – Porte aperte anche sabato e domenica a Esperienza InSegna. Domani l’ospite d’onore della kermesse scientifica dedicata all’ambiente sarà Giovanni Biondi, presidente dell’Indire (Istituto nazionale documentazione, innovazione, ricerca educativa), il più antico ente di ricerca del ministero dell’Istruzione, e presidente di European Schoolnet, il network di 30 ministeri europei dell’educazione. Biondi, a partire dalle 9, visiterà il festival in corso al Polididattico (edificio 19) e sarà accompagnato dall’assessore comunale alla Scuola, Barbara Evola.
Si potrà andare a spasso tra i coloratissimi exhibit e i laboratori che da una settimana animano le aule. Domani si potrà conoscere lo spettacolare mondo che si nasconde all'interno di una goccia d’acqua e vedere la simulazione di un’eruzione vulcanica. Grandi e piccini potranno capire come avviene la fotosintesi delle piante e, con facili esperimenti, scoprire le concentrazioni di radioattività delle aule del Polididattico.
Sono i laboratori il filo conduttore di tutte le edizioni di Esperienza inSegna, manifestazione che dà largo spazio all’attività pratica. Sono rivolti agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado, ma anche a docenti ed educatori che siano interessati a esperimenti brevi, realizzabili con materiale facilmente reperibile e preparati in modo da fare gustare ai ragazzi il piacere della riflessione su temi scientifici. Lo scopo principale è quello di interessarli alle scienze divertendoli, creando un’atmosfera accogliente e giocosa. I visitatori avranno la possibilità di vivere la scienza in prima persona e scoprire i segreti dell’ambiente.
Eccoli in dettaglio.


Fotosintetizziamo?
Il laboratorio si propone di analizzare i processi di fotosintesi e respirazione negli organismi autotrofi, come le piante, capaci di nutrirsi utilizzando soltanto semplici sostanze inorganiche. I ricercatori di Palermoscienza misureranno i livelli di CO2 e O2 consumati e prodotti da una pianta verde posta in una teca trasparente in presenza e in assenza di luce, tramite sensori specifici collegati a un’interfaccia digitale. Si continuerà con la preparazione di vetrini con lembi fogliari e l’osservazione dell'anatomia fogliare al microscopio ottico. Infine si effettuerà l’estrazione della clorofilla da foglie verdi.
Associazione Palermoscienza
sabato 18 dalle 9 alle 13

Il Vesuvio e Pompei
Ricostruzione del Vesuvio e della pianta di Pompei con edifici e abitanti. Riproduzione della scena dell'eruzione.
Associazione PALERMOSCIENZA
sabato 18 dalle 9 alle 13


L’uomo e l’ambiente
E’ un seminario di circa 20 minuti sulla relazione tra uomo e ambiente, durante il quale verranno analizzate le buone pratiche e gli impatti ambientali.
EcoCampus Keystone srl
Sabato 18 dalle 9 alle 13  


Palermo, 14 febbraio 2017
Ufficio stampa: Futurantica srl
Giuseppina Varsalona (338.8385836)
Marina Grasso (328.8410840)


I Post più popolari

Le origini del nome della città di Palermo.

SOLIDARIETA’ IN SICILIA, LA DELEGAZIONE DELL'ASSOCIAZIONE DI VOLONTARIATO MISSIONARIO INTERNAZIONALE ONLUS "E TI PORTO IN AFRICA" REALIZZA UNA IMPORTANTE PIANTAGIONE DI CACAO PER LA SOPRAVVIVENZA DI FAMIGLIE POVERE IN COSTA D’AVORIO.

LA NORMAN ACADEMY SICILIA DONA MATERIALE DIDATTICO AI BIMBI DEL GHANA.

Recensione del romanzo giallo "L'infanzia violata", di Francesco Toscano, redatta dalla lettrice Maria Giulia Noto.

Raccolta fondi pro Africa, nell'ambito della campagna di sensibilizzazione dell’Associazione Onlus ‘E ti porto in Africa’.

La Chiesa di San Francesco d'Assisi di Palermo.

La condizione della donna nell'Ottocento.

IL TEATRO “MASSIMO” DI PALERMO

Festa dell'inclusione a ItaStra. Si presenta il progetto FAMI.

Il blog "Sicilia, la terra del Sole", compie 10 anni di vita; un grazie ai suoi lettori e a quanti hanno creduto nel lavoro del suo webmaster.